Trofeo dei Parchi Naturali

Mainarde Bike Race. La tappa “giù al nord” del Trofeo dei Parchi Naturali

,
photo credits ©Fabrizio Verrecchia
2826 visualizzazioni

Messe alle spalle le fatiche di Giugno, il Trofeo dei Parchi Naturali, dopo aver lasciato agli atleti tutto il tempo per recuperare, continuare la preparazione e, perché no, godere di qualche giornata al mare, è pronto a ripartire dalla sua tappa più a Nord: la Mainarde Bike Race, tappa con sede in Molise, nella piccolissima località di Filignano. Quella del 23 luglio, nonostante il Gpm più alto sia previsto a soli 1000 mt (circa), è da considerarsi una vera e propria tappa di Montagna. Lungo i quasi 50 km del tracciato Granfondo, gli atleti dovranno affrontare 1900 mt di dislivello pedalando ai piedi della Catena Montuosa delle Mainarde, lambendo i limiti meridionali del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Due i tracciati disegnati dall’Asd Iapca Iapca: il percorso Granfondo da 50 km e il Mediofondo da 36 km. Si parte dai 500 mt s.l.m. di Filignano ed è subito salita, con i primi 2 km in asfalto ed 1 km su strada brecciata, alla fine della quale inizia una lunga discesa in sottobosco caratterizzata da numerosi single track dal fondo roccioso.
Si prosegue poi tra saliscendi e una seconda salita su asfalto che conduce fino al primo ristoro, previsto presso il “Varvarusa Golf Club”.

Da qui la strada è tutta in salita fino ad arrivare al secondo ristoro previsto al km 15, in località “Mastrogiovanni”. Pochi chilometri per riprender fiato e ricomincia l’ascesa fino al valico di “Valle Fossa”. Siamo esattamente a metà percorso, ai 25 km, quando inizia una discesa disseminata da single-track, e con pendenze negative da brividi, che conduce fino a “Borgo Cerasuolo”, laddove i percorsi si dividono (km27).

I granfondisti riprenderanno a salire per un altro paio di chilometri, fino a raggiungere località “Valle Vona” da cui parte una veloce discesa su breccione che si conclude nel letto del “Torrente Rio Chiaro”, per poi ridurre i rapporti e ricominciare nuovamente a salire in vista di “Borgo Mennella”. Qui è previsto il cancello orario (3 ore dalla partenza). Chi arriva in tempo ha pochi metri per rifiatare lungo il sentiero che conduce fino alla “Cappella del Morzone”, dove è previsto il terzo ristoro, per poi iniziare la scalata più temuta della giornata: 2 km da sfinimento che condurranno fino al gpm della giornata previsto a Vallecchione.
Dopo lo scollinamento, nonostante la stanchezza, è richiesto uno sforzo di lucidità non indifferente per affrontare l’ultimo single track molto tecnico, una nuova breve ascesa su asfalto e una discesa finale molto veloce e tecnica nella Pineta di Collemacchia, per poi raggiungere finalmente il traguardo. Esonerati dalla temutissima salita di Vallecchione, dal 27imo km i mediofondisti seguiranno un tracciato veloce e poco tecnico, alternando passaggi in asfalto e passaggi in sterrato.

L’edizione 2017 presenta due tratti inediti pur conservando l’essenza del tracciato delle edizioni precedenti, un tracciato dove la salita fa la differenza ma non senza una buona dose di tecnica.

Ad animare la sfida sono attesissimi gli Open Mino Ceci e Paolo Colonna (Scott Racing Team), quest’ultimo reduce dall’avventura in azzurro al mondiale di Singen, Angelo Degioia (A.S.D. Scuola di Ciclismo Tugliese) e Marco Ioppolo (A.S.D Ciclo Record), che deve assolutamente puntare ad un piazzamento se vuole continuare ad avere qualche speranza per la leadership del Trofeo.

Tra gli amatori, invece, un Luigi Ferritto chiamato a difendere la maglia fiorata, Guido Cappelli, già vincitore della I edizione, e Giovanni Pensiero, ne faranno vedere sicuramente delle belle.

Si preannuncia scoppiettante anche la sfida al femminile, con Loredana Varlese pronta a difendere la vittoria dell’anno scorso.
Intanto, gli uomini capitanati da Pietro Verrecchia e Armando Di Meo, sono costantemente a lavoro per realizzare la migliore edizione della Mainarde Bike Race.
Al solito impegno sul percorso e attenzione ai servizi da dedicare all’atleta, lo staff è pronto a regalare un sabato ricco di animazione: con Gimkana per i più piccoli, itinerario gastronomico e musica live.

Restano ancora pochi giorni per iscriversi ed effettuare il pagamento, fissato a 30 euro per gli uomini e 25 euro per le donne entro il 21 luglio.

Elisabetta Ciminelli

2826 visualizzazioni



Ultimi Aggiornamenti


Bertolini, weekend in Belgio

Il valtellinese Gioele Bertolini (Selle Italia-Guerciotti-Elite) si appresta a disputare due competizioni ciclocrossistiche in Belgio. Sabato 21 ottobre l’elite di Casa Guerciotti disputerà la prova di Telenet Superprestige a Boom.


Il Master Cross Selle SMP apre con la vittoria di Dorigoni e Lechner

Sole e temperature quasi estive per la prima tappa del Master Cross Selle SMP andato in scena in Val di Non, con l'organizzazione del Trentino Cross Giant SMP. Il 1 Trofeo Nuovi Investimenti, ha visto più di 450 atleti darsi battaglia su un percorso tecnico e ben disegnato dal c.o. con contropendenze, discese, sabbia, tratti da spingere e da guidare.


In fuga dal Vesuvio

Mancano pochi giorni all' evento sulla mobiltà sostenibile del progetto Vesuvian Bike Village che convolge i comuni di Ottaviano, Palma Campania, Poggiomarino, San Gennaro Vesuviano, San Giuseppe Vesuviano, Somma Vesuviana, Terzigno, Striano, che hanno sottoscritto nel 2014 il patto intercomunale per la mobiltà sostenibile ,che prevede un impegno delle amministrazioni a promuoverlo.


Oltre 7000 bikers in onore della Vergine del Carpinello protettrice dei ciclisti

Una testimonianza sportiva e di fede nel ricordo del compianto Padre Arturo D’Onofrio, il servo di Dio in pieno processo di beatificazione che, di fatto, incoronò la Vergine del Carpinello protettrice dei ciclisti.


Vittoria per Luigi Ferritto alla Marathon del Vulture

Chiusura di stagione, galà di premiazione del Trofeo dei Parchi Naturali, finalissima XLEGEND, ultima gara del brevetto “I Fiori” e gara di investitura dei Campioni Italiani Granfondo CSAIN: il 2017 si preannunciava già un anno molto ricco per la Marathon del Vulture MTB


Trofeo Ciclocross di Annabianca, ragguardevole partecipazione a Lecce

Sole e ciclocross: un connubio perfetto a Lecce per la seconda edizione del Trofeo Ciclocross di Annabianca che ha animato a suon di pedalate e di emozioni la vasta area verde circostante lo stadio Via del Mare grazie agli sforzi organizzativi della Kalos.


Archivio completo »