Giro della Campania Off-Road

Gran fondo Colline Moianesi Di Lorenzo più forte della tempesta

,
photo credits ©Luigi Sirica



Gli sguardi preoccupati rivolti al cielo, quelli degli organizzatori, ma soprattutto quelli dei quasi trecento bikers che nonostante le avverse previsioni meteo hanno comunque voluto essere presenti a Moiano per la seconda tappa del Giro della Campania Off-road. Prova organizzativa superata a pieni voti dalla GS Moiano che grazie al coordinamento curato da Gianni Morzillo e coadiuvato dai tanti collaboratori è riuscito a gestire al meglio un evento svoltosi in condizioni proibitive.


Alle 9:30 in punto i bikers hanno lasciato il centro di Moiano con indosso le mantelline per proteggersi dalla pioggia che ha accompagnato i partecipanti per tutta la durata della gara. Assoluto protagonista sul percorso granfondo da 40 chilometri è stato Pasquale Di Lorenzo (Rokka Bike) che ha tagliato il traguardo con il tempo di 1 ora 45 minuti ed ha indossato anche la maglia di leader del Giro della Campania Off-road.

Di lorenzo ha dovuto gestire l’esiguo vantaggio su Luigi Ferritto (Team Giannini Bike) che ha concluso al secondo posto assoluto con un distacco di 1 minuto e 22 secondi. Ha chiuso il podio un sorprendente Fago Mastrangelo Raffaele (Bike e Sport) tutti comunque anche vincitori anche nelle rispettive categorie. Nelle altre categorie in gara hanno vinto Presta Francesco (ASD Belvedere) Juniores, Maccarone Marco (Bicincanto nel Vulcano) Master Junior, Salvatore Carlo (Vesuvio Mountainbike) Master 3, Ceparano Antimo (Over The Top) Master 4, Napolitano Santolo (San Massimo) Master 5 che si riconferma anche leader del Giro della Campania Over 50 anni, Radesca Emilio (Bike in Tour Vallo di Diano) Master 6, Panagrosso Ferdinando (Pit Stop Team Cicloò) Master 7, De Crescenzo Francesco (San Massimo) Master 8, Di Lorenzo Marzia (Team Bike Maddaloni) Master Woman 1 e Micco Cinzia (GS Moiano) Master Woman 2 che veste la maglia di leader del Giro della Campania Off-road donne.

Sul percorso corto hanno gareggiato anche le categorie giovanili ,qui ad imporsi è stato il calabrese Antonio Cairo (ASD Belvedere) con il tempo di 49 minuti precedendo Piteo Luigi (GS Moiano) di 1 minuti e 31 secondi sul terzo gradino del podio è salito Maccarone Davide (Bicincanto nel Vulcano).

La speciale classifica riservata al club più numeroso è stata vinta dai MOTOSPRINT CARBONARI BIKERS ASD.
Al termine della gara visi stravolti dalla fatica intrisi di fango ma tutti soddisfatti di aver vinto la propria sfida con se stessi.

RISULTATI FINALI

Giro della Campania Off-Road - Leaders dopo la seconda prova
Gran fondo Colline Moianesi Di Lorenzo più forte della tempesta
photo credits Luigi Sirica
11487 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Il fascino del Parco Nazionale del Pollino e’ di nuovo in scena il 17 luglio
Il Parco Nazionale del Pollino, con il suo fascino incontaminato ed il suo patrimonio naturalistico sterminato è la giusta location per la mountain bike e per tutti gli appassionati delle ruote grasse. Da tanta bellezza trae linfa vitale, per il ventunesimo anno , la Pollino Marathon , una manifestazione che, oltre che alle capacità organizzative del suo team, deve tutti questi anni di vita al proprio territorio.
Tricolori XCE a La Thuile: titoli a Tormena e Agostinacchio
Il programma di La Thuile MTB Race ha vissuto una conclusione all’insegna delle emozioni nella giornata di domenica 26 giugno, dedicata alle prove di Cross Country per le categorie Esordienti e Allievi, e ai Campionati Italiani di Cross Country Eliminator.
A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
Il 23 ottobre preparatevi per entrare nella Leggenda.
Da oggi sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la quinta edizione della Castro Legend Cup, da quest’anno finalissima tra i Trofei d’Italia: X-Legend.


Altre Notizie »