Sardinia Divide

Sardinia Divide 2019, traversata della Sardegna in mountain bike

,
photo credits ©Luca Manca



Sardinia DivideMar di Sardegna, uno dei tratti di costa più belli dell’Isola, con un sistema dunale che si estende per chilometri. Da qui, dalla spiaggia di Torre dei Corsari, partirà venerdì 5 aprile la quarta edizione del Sardinia Divide, con destinazione Marina di Tertenia, sulla costa orientale, dalla parte opposta dell’Isola. Il coast del coast organizzato dalla società Sardinia Biking si svolge ogni anno su una linea diversa, con tracciati sempre nuovi, e per il 2019 sono state organizzate due edizioni, a distanza di una settimana una dall’altra, in modo che sin dall’inizio ci si possa iscrivere per la data preferita.


Una sequenza ininterrotta di pianure e montagne, valli e creste, gole e altipiani e finalmente l’altra spiaggia, questa volta sul Mar Tirreno, saranno gli scenari della traversata, che si snoda su sterrati, mulattiere e sentieri antichi di secoli, ancora oggi praticati da agricoltori e pastori.
Non mancherà un tracciato ferroviario dismesso, che con le sue lievi pendenze consentirà di procedere con tranquillità.

La lunghezza complessiva è di circa 170 chilometri, da percorrere in tre tappe giornaliere portando sulla bici il necessario per la giornata di viaggio e per la sera in hotel, ciò che oggi si chiama bikepacking. Doccia, cena, letti con camere riscaldate e colazione e pranzo al sacco sono assicurati dalle strutture ricettive nelle quali si pernotta alla fine del primo e del secondo giorno. Tre le formule di partecipazione: in camera singola, in camera doppia o in camera tripla, con conseguenti differenze di costi. Grazie alla presenza delle guide i partecipanti conosceranno meglio i territori attraversati e saranno liberi dalle incombenze dell’orientamento e dello studio della logistica, ad esempio per i rifornimenti idrici lungo strada e per la prenotazione dei servizi nelle strutture ricettive.

La prima tappa si conclude a Barumini, in un albergo dal quale si ammira a breve distanza Su Nuraxi, la reggia nuragica che l’Unesco nel 1997 ha dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Ci sarà il tempo per una visita guidata al nuraghe e oltre alle frequenti attrattive naturali non mancheranno nel tour altre attrattive storiche come la Casa Zapata, antica residenza nobiliare risalente al Cinquecento, oggi trasformata in museo.

Ai partecipanti che la desiderino sarà consegnata preventivamente la traccia GPS del percorso, in modo da poterla caricare sul proprio GPS e poter procedere per qualche tratto anche indipendentemente dal gruppo. A ogni partecipante che percorrerà l’intera traversata sarà consegnato l’attestato di finisher.
Per chi arriva dalla Penisola o dall’estero l’organizzazione si avvale dell’assistenza di un tour operator che propone le  soluzioni di viaggio più adeguate a ciascun partecipante. Torre dei Corsari, punto iniziale del tour, dista circa 100 km da Cagliari (porto e aeroporto) e circa 20 km dalla stazione ferroviaria più vicina. A Marina di Tertenia, località finale del tour, attenderà i partecipanti un minibus dotato di carrello portabici per il transfer di ritorno a Torre dei Corsari.

Il costo di partecipazione è più basso quanto prima ci si iscrive, con scadenze temporali a fine dicembre, a fine febbraio e al 25 marzo (chiusura iscrizioni).

Link sito: www.sardiniadivide.com
Mail: info@sardiniadivide.com
Pagina Facebook: www.facebook.com/SardiniaDivide
Tel. 349.006.21.69 (Francesca Loi), 339.406.92.14 (Rita Serra)
Organizzazione: Sardinia Biking e Criss Viaggi

Sardinia Divide 2019, traversata della Sardegna in mountain bike
photo credits Luca Manca
13499 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Il fascino del Parco Nazionale del Pollino e’ di nuovo in scena il 17 luglio
Il Parco Nazionale del Pollino, con il suo fascino incontaminato ed il suo patrimonio naturalistico sterminato è la giusta location per la mountain bike e per tutti gli appassionati delle ruote grasse. Da tanta bellezza trae linfa vitale, per il ventunesimo anno , la Pollino Marathon , una manifestazione che, oltre che alle capacità organizzative del suo team, deve tutti questi anni di vita al proprio territorio.
Tricolori XCE a La Thuile: titoli a Tormena e Agostinacchio
Il programma di La Thuile MTB Race ha vissuto una conclusione all’insegna delle emozioni nella giornata di domenica 26 giugno, dedicata alle prove di Cross Country per le categorie Esordienti e Allievi, e ai Campionati Italiani di Cross Country Eliminator.
A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
Il 23 ottobre preparatevi per entrare nella Leggenda.
Da oggi sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la quinta edizione della Castro Legend Cup, da quest’anno finalissima tra i Trofei d’Italia: X-Legend.


Altre Notizie »