Bike Packing

La traversata della Sila in Bike Packing

,



Aggiornamento delle ore 20:36 : Francesco Ioverno e Pietro Grande hanno percorso più del 90% del del tragitto e stanno per raggiungere Monte Paone Lido (CZ). Possiamo affermare che l'avventura è compiuta. Arrivo previsto per le 21 circa. Segui LIVE!


Domani, 28 dicembre, Francesco Ioverno e Pietro Grande, due amici bikers calabresi, compiranno una traversata della Calabria in bici, in totale autonomia

Siamo due ciclisti appassionati della Sila e della bicicletta, poliedrici in generale, abbiamo deciso di intraprendere questa traversata della Sila per  finire in bellezza questo 2018 con un'impresa particolare, dal sapore di un ciclismo “old style” ma di gran moda in questo momento: Ultra trail, randonnèe, bike packing, avventure in bicicletta.
Vogliamo portare a termine questo percorso in totale autonomia sulle nostre biciclette, in una sola tappa, ad un ritmo sostenibile, in un periodo insolito (solitamente è l'estate il periodo migliore), partiremo da Rossano (CS), sullo Jonio, ci porteremo in quota, sull'altopiano della Sila e la  attraverseremo da Nord a Sud, in direzione di Catanzaro, attraversando tutta la Sila e i suoi laghi: Cecita, Arvo, Ambollino e Passante, per poi arrivare, si spera,  200 km più a sud della località di partenza a Monte Paone Lido (CZ).

Totale KM 227 con 4500D+

Percorrere le lunghe distanze in autonomia, porta il fisico e la mente a limite, fa scoprire e riaffiorare gli aspetti più profondi del proprio essere uomo “ancestrale” ormai perse con la modernità i sensi si acutizzano e la natura si rivela in tutto il suo essere, quasi una magia.

Utilizzeremo durante questa avventura un nuovissimo sistema messo appunto da MTBon line che ci consentirà, a chi lo vorrà di seguirci e vedere la nostra posizione in qualsiasi momento da uno smartphone o da un PC dalla pagina LIVE!
La traversata della Sila in Bike Packing
11838 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »