Trofeo dei Parchi Naturali

TPN2019: riparte da Contursi Terme la sfida in giro per l’Italia Centro-Meridionale

,
photo credits ©Elisabetta Ciminelli



Trofeo dei Parchi Naturali MTBMarzo è il mese per mettere in cantina le ruote strette e tornare ai “tasselli” e alle lunghe distanze. Per gli atleti del centro-sud, insomma, è il momento di tornare sui campi di gara del “Trofeo dei Parchi Naturali”.
La stagione 2019 sarà inaugurata nuovamente dalla “Granfondo Parco del Sele”, in programma Domenica 10 Marzo a Contursi Terme.


Lo start, infatti, non poteva che essere affidato ad una classica del Trofeo timonata da uno dei gruppi più longevi del Trofeo e di tutto il panorama ciclistico del centro-sud, il Team Bike&Sport.
Anche dal punto di vista tecnico, questo ritorno agli appuntamenti del Trofeo è affidato ad una Granfondo di 45km che non mette subito in difficoltà gli atleti con le lunghe distanze delle Marathon, ma che nasconde insidie nei suoi saliscendi e continui cambi di ritmo. Come sempre, non mancheranno i percorsi Mediofondo, Escursionistico-Ebike e il solito clima di festa assicurato dagli uomini guidati da Luciano Forlenza.

Da non perdere l’appuntamento del sabato 09/03/2019 quando, in occasione della verifica tessere, i team organizzatori saluteranno i loro atleti e presenteranno il TPN2019, oltre che attendere i propri abbonati per il gadget2019.

Dopo le emozioni vissute durante la stagione passata, una stagione che ha visto sempre più atleti avvicinarsi al trofeo, un continuo testa a testa nella top5 delle classifiche, e una grande crescita di empatia tra gli atleti e il trofeo stesso, il 2019 si presenta per gli organizzatori come una grande sfida, la più difficile, quella di regalare esperienze sempre più uniche e indimenticabili.

Elisabetta Ciminelli
Staff TPN2019
TPN2019: riparte da Contursi Terme la sfida in giro per l’Italia Centro-Meridionale
photo credits Elisabetta Ciminelli
9183 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »