Granfondo dei Saraceni

Monte Tresino, città antica di Agropoli e sterrato: tutto il fascino del percorso della Granfondo dei Saraceni

,
photo credits ©antonio caggiano
2240 visualizzazioni


gRANFONDO DEI sARACENIA meno di una settimana dall’evento, sono ottime le prospettive di successo per una Granfondo dei Saraceni che celebra l’edizione numero cinque ad Agropoli domenica 28 aprile.

Gli organizzatori dell’Asd Mtb Cilento hanno sempre creduto in questa competizione e ha sempre cercato di fare sistema con le istituzioni sul territorio per sviluppare meglio la sinergia tra sport e turismo.
La granfondo di 40 chilometri conferma il percorso delle passate edizioni con la prevalenza dello sterrato e di single track (passaggi singoli), meno asfalto e lo sfondo di un mare sempre più azzurro.

Entrando più nel dettaglio, la granfondo misura complessivamente 38 chilometri con 1350 metri di dislivello: partenza assistita dallo Stadio Comunale Raffaele Guariglia ad Agropoli, dopo una sfilata che vedrà i bikers attraversare il centro storico fino alla scenografica discesa in bici degli antichi scaloni che portano alla città antica, seguirà il via volante dal porto turistico con la prima vera salita. Tra pendenze e single track, tratti di sottobosco, terreno battuto, pietraie e tratti a picco sul mare, si attraverseranno uno dei tratti più belli e suggestivi del Parco Nazionale del Cilento.

La famosa “discesa del coniglio” sarà percorribile per un breve tratto con l’aggiunta di un’altra discesa  che si congiunge al Kawasaki (con vista su punta Licosa) passando nella zona del villaggio abbandonato di San Giovanni, dopo aver percorso la vecchia via di confine (appositamente recuperata dall’Asd Cilento mtb per l'occasione) e che collegava in antichità i comuni di Castellabate ed Agropoli. Ancora oggi si possono ammirare lungo la via le pietre di confine con inciso sopra le iniziali dei due comuni. Nel punto più alto della via di confine si toccheranno i 312 metri di altitudine del Monte Tresino per poi divertirsi in una discesa vista mare.

La seconda parte del tracciato si presenterà più insidioso per le salite con punte del 20% in alternanza a discese in sterrato tra uliveti e ginestre in fiore. L'ultimo tratto di gara riporterà i bikers all'arrivo attraverso una discesa veloce dove si intravederanno l'arrivo e il villaggio ospitalità, ben visibile già negli ultimi di 2 chilometri di sterrato.

Info complete dell’evento al link https://www.mtbonline.it/Evento/1766


2240 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Master Cross Selle SMP verso la quarta tappa di Faè di Oderzo
E’ in dirittura d’arrivo il Master Cross SMP che domenica 8 Dicembre, giorno dell’Immacolata torna alla gara storica di Borgo Barattin a Faè di Oderzo, tra filari di vigne e percorso che – secondo le previsioni- per questa volta dovrebbe risparmiare il tanto fango delle ultime uscite.
Trofeo MediterraneoCross: si riparte da Bisceglie!
Si ta per concludere un lungo periodo di pausa per gli amici del ciclocross del sud Italia che da domenica 20 ottobre, data di apertura del MediterraneoCross, attendono di ritornare sui prati e nel fango per rilanciare la sfida di questa stagione.
MediterraneoCross: l'8 Dicembre a Bisceglie per la 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa
Ultimi ritocchi al percorso che il prossimo 8 Dicembre vedrà impegnati circa 200 ciclopratisti alla 22° Coppa Città di Bisceglie – 9° Memorial Peppino Preziosa. La Polisportiva dilettantistica “Gaetano Cavallaro” sta apportando gli ultimi ritocchi per garantire un alto livello tecnico e spettacolo per tutti.
Dorigoni trionfa nel fango di Brugherio
Jakob Dorigoni ha regalato alla Selle Italia-Guerciotti-Elite un successo importante. Il corridore altoatesino ha vinto per distacco la prova di Brugherio del Master Internazionale Smp di ciclocross.
Master Cross SMP: Dorigoni su Bertolini e Fontana nel fango e nella pioggia di Brugherio
Ad un passo da Milano si sono svolte gare di altissima qualità, tutte combattute dall’inizio alla fine. La copertura in diretta web nella mattinata e le due gare clou su Rai Sport hanno dato la possibilità a tutti gli appassionati e non solo di scoprire questa disciplina da vicino.
Sasha Weber e Francesca Baroni infiammano il GP Guercioti
Lo sprint del tedesco Sascha Weber e la tenacia di Francesca Baroni hanno contraddistinto l’edizione numero 41 del Gran Premio Mamma e Papà Guerciotti internazionale di ciclocross.


Archivio completo »