Internazionali d’Italia Series

Colledani cerca conferme a Pineto: “Che giornata a San Marino. Ora la vittoria”

,
969 visualizzazioni


Nadir Colledani è un atleta che dà il meglio quando la sfida si fa più dura: il duello vinto a Titano XCO contro sua maestà Nino Schurter lo conferma. Ad esattamente una settimana dall'evento di San Marino, Domenica 5 Maggio a Pineto (Teramo) il portacolori del Team Bianchi Countervail affronterà la quarta tappa di Internazionali d’Italia Series, l’Aprutium Race, con un obiettivo ben preciso: scalare ancora un gradino e conquistare la prima affermazione fra gli Open nel più importante circuito italiano di Cross Country.

“Se penso a quello che ho fatto Domenica scorsa mi vengono i brividi - spiega Colledani. - In gara non c’è il tempo di pensare, però dopo ho riflettuto su quanto accaduto e certi risultati ti danno tanta carica”.

“Tuttavia, sapevo di avere una grande prestazione nelle gambe. Quando mi preparo bene, solitamente raccolgo anche risultati all’altezza. Ovviamente i grandi avversari sono sempre fonte di motivazione, però in passato anche nella categoria U23 ho dimostrato di potermi togliere delle soddisfazioni nelle gare più importanti della stagione”.

Il 2019 di Colledani sta viaggiando in un crescendo continuo: dopo un inizio controllato, il 24enne biker guidato da Massimo Ghirotto ha inanellato in fila il quinto posto nell’Hors Catégorie di Nalles e la piazza d’onore di San Marino, occupando la terza casella in Classifica Generale, alle spalle di Stephane Tempier e Gerhard Kerschbaumer.

“Il clou della stagione si avvicina e voglio farmi trovare pronto. Quello di Pineto è un percorso nervoso, ricco di strappi. Tempier e Kerschbaumer sono lontani in classifica ma ci proverò. Stephane per me è un esempio, mentre Gery è un atleta che va molto forte col passare dei mesi. Stanno arrivando le sue gare. Sarà difficile batterli, ma non mi tiro indietro: punto alla vittoria e a confermarmi nei quartieri alti della Classifica Generale”.

Ambizioni personali, ma con un occhio al grande obiettivo di squadra: il compagno di squadra di Nadir, Stephane Tempier, guida infatti la classifica di Internazionali d’Italia Series. “Stephane avrà il mio supporto, anche se nel Cross Country è praticamente impossibile pianificare una strategia di squadra" - spiega Colledani. - “L’intesa fra di noi ormai è perfetta: se lui sarà davanti, certamente non sarò io a guidare l’inseguimento”.

Programma concentrato su un’unica giornata di gara per la seconda edizione di Aprutium Race.
Domenica 5 Maggio si parte alle 8.30 con la gara Esordienti maschile, seguita da Donne Esordienti e Allievi alle 9.00, Uomini Allievi alle 10.00, Uomini Juniores alle 11.00, Donne Open e Junior alle 12.30 e Uomini Open alle 14.30.


969 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Inizia da Castrovillari la programmazione del TPN2020
Si è svolta ieri a Castrovillari (CS), ospiti delgi amici della ASD Ciclistica Castrovillari, la riunione di programmazione della stagione 2020 del Trofeo dei Parchi Naturali MTB, un trofeo che vanta una longevità e una solidità organizzativa di ben 19 anni.
Master Cross: nel fango ''old style'' di Saccolongo emergono Samparisi e Casasola
Non poteva essere altrimenti. 40 anni dopo il grande fango che incoronò Vito di Tano Campione del Mondo nel 1979, il grande ciclocross è ritornato a Saccolongo, nella settimana del ciclismo padovano.
Dorigoni, è l'ora del debutto. Eva Lechner: SI al Guerciotti
Domenica 17 novembre i ciclocrossisti del Gruppo Sportivo Selle Italia – Guerciotti – Elite parteciperanno alla gara internazionale di Saccolongo (Padova) valida per il Master Smp.
20 anni dopo è ancora Nys a Silvelle. Pieterse prima campionessa donne jr
Cambiano le generazioni ma la famiglia Nys è destinata ancora a far parlare di sé nel mondo del ciclocross. A vent’anni di distanza dal trionfo di Sven a Silvelle, in una storica prova del Superprestige, il figlio d’arte Thibau Nys si è aggiudicato la gara Uomini Junior dei Campionati Europei di Ciclocross.
Crispin e Alvarado Campioni Europei Under 23
Nella gara Uomini U23 si è iscritta anche la Francia al novero delle nazioni vincitrici di una medaglia d’oro ai Campionati Europei 2019. Merito di Mickael Crispin, vincitore a sorpresa, che ha preceduto con un grandissimo ultimo giro il belga Timo Kielich, secondo, e il connazionale Antoine Benoist, terzo.
Lechner Argento da sogno nel giorno della Kastelijn
Prima, imbattibile, Yara Kastelijn. Seconda una straordinaria Eva Lechner. È stato monopolio olandese nelle categorie femminili degli Europei di Ciclocross ma è soprattutto grande festa in casa Italia grazie a una performance di spessore dell’esperta altoatesina.


Archivio completo »