Dolomiti Superbike

La carica dei 4300 alla Dolomiti Superbike

Mara Fumagalli Campionessa dalla A alla Z

,
photo credits ©NewsPower
639 visualizzazioni


Dolomiti SuperbikeSabato 13 luglio 25.a Südtirol Dolomiti Superbike
Intervista alla neo campionessa europea Mara Fumagalli
Percorsi al via di 113 km (ore 7.30) e 60 km (ore 8.45)

Sono circa 4300 i bikers previsti alla partecipatissima 25.a Südtirol Dolomiti Superbike di Villabassa, suddivisa nei percorsi di 113 km (ore 7.30) e 60 km (ore 8.45), pronta ad emozionare nella giornata di sabato.
Il portoghese Tiago Ferreira è fresco campione europeo, Samuele Porro vicecampione europeo e campione italiano nonché vincitore della passata edizione, senza dimenticare il tocco sudamericano di Leonardo Paez, vincitore delle edizioni 2016 e 2006, e del compagno di squadra Diego Arias Cuervo.

Ma a far notizia è anche la presenza della ‘campionessa operaia’ Mara Fumagalli, capace di allenarsi giornalmente conciliando la propria passione per la mountain bike con otto ore di lavoro in fabbrica (da 15 anni), e di laurearsi campionessa europea (ed italiana): “Ho iniziato ad andare in bici quando avevo 18 anni, mio cugino era nazionale e così per gioco mi sono appassionata ed è iniziato il tutto”, afferma una raggiante Mara.

“La Dolomiti Superbike è una gara splendida, il tracciato non è troppo complicato e attira tanti amatori che possono affrontare l’intero percorso, senza rischi. Le strade sono larghe senza particolari tratti tecnici e il percorso è adatto veramente a tutti”, confermando il diktat di “manifestazione alla portata”, non solo per i campionissimi delle ruote artigliate: “Inoltre è una gara storica da oltre 20 anni, solo le migliori durano nel tempo”.

Come sarà ritrovare praticamente le stesse avversarie dell’Europeo? “Ce ne saranno di nuove e spero che alcune non vengano! Sarà dura, ma una soddisfazione unica gareggiare nelle vesti di campionessa europea. Come avversarie principali vedo Katazina Sosna, specialista delle gare pianeggianti e forse la Dolomiti è per lei, io e lei ci confrontiamo tutto l’anno, Elena Gaddoni e le altre straniere”.

4300 partecipanti, come se lo spiega? “Credo vengano premiati l’organizzazione impeccabile e i luoghi meravigliosi, e credo che, per quanto dura, possa essere divertente per chiunque, non ha tratti troppo tecnici o salite troppo difficili, è proprio un percorso bello da fare”.

Mara Fumagalli è atleta nel pieno della maturità: “Ora ho trovato il mio equilibrio mentale, la testa fa il 70% del lavoro ma senza allenamento non vai da nessuna parte. Lavoro in fabbrica 8 ore al giorno, a turni settimanali mattutini o serali, e cerco di far conciliare le due cose. Devo timbrare il cartellino come tutti, fortunatamente il mio capo è presidente di una squadra di triathlon, mi capisce e mi concede permessi per gare importanti e quando parto con la nazionale”, conclude la Fumagalli.

La biker lecchese è protagonista di un movimento (quello della mtb nostrana) che sta andando molto bene: “I nostri ragazzi hanno grandi qualità, i miei preferiti sono Samuele Porro, Juri Ragnoli, Daniele Mensi (tutti presenti alla Dolomiti Superbike, ndr), il nostro successo è motivo di orgoglio”.

Tanti traguardi raggiunti e successi prestigiosi per Mara, ne manca soltanto uno…

Per info: www.dolomitisuperbike.com/it


639 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Sila EPIC: cresce l'attesa per il grande evento del 25 agosto
La Sila Epic è solo alla sua quarta edizione ma è già un evento che richiama atleti da ogni parte d'Italia e non solo, il Parco Nazionale della Sila sarà lo scenario della grande sfida per la lotta al podio della gara calabrese.
XC Antica Cubulteria Ferritto sugli scudi
Domenica 14 luglio ad Alvignano, tra i single trak e gli antichi borghi della cittadina del glorioso popolo Sannita, si è svolta la “XC Antica Cubulteria”.
Domenica quattro agosto si corre il 9° XC Corte Franca
Si avvicina sempre più la nona edizione dell'XC Corte Franca , calendarizzata dal Cycling Team Corte Franca, in collaborazione con il CSI di brescia, nella giornata di domenica 4 agosto.
MTB Race del Monte Sirino, doppietta per Favale
Cala il sipario sulla V Edizione della MTB Race del Monte Sirino. La Granfondo dell'Appennino Lucano Meridionale si chiude con la vittoria di Francesco Favale portacolori della Carbonhubo CMQ. Il giovane atleta calabrese conferma i favori del pronostico e bissa la vittoria dello scorso anno mettendo in evidenza un feeling unico con le rampe e gli sterrati del Monte Sirino.
La 3TBike è di Andrea Righettini
Domenica 14 luglio si è corsa a Telve Valsugana, la dodicesima edizione della 3TBike, quarta tappa del Circuito Trentino MTB. Percorso tutto nuovo che ha toccato tanti vecchi punti storici della gara. Salite non troppo lunghe, discese divertenti ma non impossibili. 36 km e 1400m di dislivello con scenari nuovi, discese meno tecniche ma sempre in single track divertenti, "flow" (scorrevoli) come direbbero i pro


Archivio completo »