Diario di bordo

HERO Dubai: l'esperienza di Ato, uno di noi

,
1570 visualizzazioni

parte seconda


Racconto della giornata di gara del notro amico Ato Fedon impegnato alla HERO Dubai tra inconvenienti tecnici, fisici, ed emozioni forti.
"Giornata meravigliosa oggi.
Qualche disguido con il taxi alla mattina, ma poi credo la mia giornata di sport in MTB piu’ bella in assoluto.
Mi sono trovato in griglia di partenza con i migliori atleti al mondo.
Davanti a me Paez, il Campione del Mondo, al quale sussurro: “Attento che sono dietro a te e non ti mollo”. Lui si gira un po’ seccato, poi vede la mia faccia stupida e si mette a ridere.
Ato Fedon con Leo Paez

30 secondi alla partenza, adrenalina a mille! Via! Si parte!
Io sempre con il mio sorriso felice come quello di un bambino al quale vengono date le caramelle.
Mi sento bene. Pedalo come altre poche volte.
Partenza

Per i primi 20 Km, tracciato tecnico e faticoso.
Sbaglio qualche cambiata, pero’ la tecnica, della quale ero preoccupato per i miei 5 mesi senza bici, viene fuori. Verso il 15.o Km sento sferragliare il cambio.
Una pedalata a vuoto e subito dopo un’ altra. Si spacca.
Kaxxo!

Non mi perdo d’ animo, giro la mia fedele MTB e ritorno alla partenza. Ricordo un negozio di noleggio bici vicino alla partenza.
Spingo, corro, mollo la MTB in discesa come un forsennato e finalmente giungo alla partenza e al negozio.
“Amico, sto’ facendo la gara ma la mia MTB si e’ rotta. Dammene una a noleggio.”
Scartoffie mentre sostituiscono i loro pedali con i miei.
Pronto!

Esco dal negozio ed il responsabile esce dal negozio per il pagamento.
“Va in mona”, gli dico in veneto, ridendo! “Non ho i soldi con me. Dopo ritorno per prendere la mia MTB e ti pago”!
E via a pedalare come un pazzo per recuperare il tempo perso.
Vado bene. La gambe girano al meglio, segno e’ che l’ allenamento dei 5 mesi precedenti sta’ dando i loro frutti.
Incomincio a superare dei concorrenti.
Do’ tutto me stesso.

Salgo. Supero bene dei passaggi tecnici. La Bike non e’ la mia, ma mi sono adattato ad essa. Non la conosco in discesa e non la sforzo.
Passano i Km. Supero ancora dei concorrenti.
Tiro al massimo, anche se so che da li a poco andro’ a pagare il conto con il mio fisico.

Intorno al 40.o Km del percorso (in verita’ne avevo una trentina in piu’ per la bici  noleggiata), le gambe si induriscono, non vogliono piu’ andare.
La testa le spinge ancora per un po’. Poi il cuore.
Ma dopo sara’ finita. Rallento, sempre dando pero’ il meglio di me.
Alla fine devo prendere il magnesio anti crampi.

Le cose migliorano.
Passo in un paese con una stradina in discesa ordinatissima. Profumi meravigliosi. Dall’ altoparlante della Mecca la voce cantata di chi esercita la funzione religiosa.
Persone con le loro tuniche bianche che mi guardano e che si spostano gentilmente. Ringrazio per cio’ ognuno di loro.
I Km scorrono sotto le ruote della mia MTB a noleggio.

Curve infinite.
Le gambe che riprendono a farmi male.
Ma in lontananza sbuca il traguardo. Ato, non mollare proprio ora! Tieni duro!
Mi avvicino. Taglio il traguardo con una gioia immensa.

Ieri sera Berto, mio carissimo amico, mi scrisse delle cose meravigliose: “Domani se ti troverai in difficolta’ pensa a tutte le persone malate che non possono fare questo. Combatti. Passa i tuoi momenti di crisi sportiva per loro. E loro ti ringrazieranno”

Ecco, questa e’ la cosa che mi ha portato al traguardo.
Io ho messo poco del mio.
Loro mi hanno spinto. Sempre.

Poca cosa la mia, che pero’ mi ha regalato una gioia immensa"
Ato Fedon Dubai
Dubai
HERO Dubai: l'esperienza di Ato, uno di noi

1570 visualizzazioni




Ultimi Aggiornamenti

Emergenza COVID-19 : Sospensione delle gare fino al 1 giugno
Si informa che il Consiglio Federale, nella riunione del 31 marzo scorso, nel quadro dell’emergenza per il COVID-19, ha deciso la sospensione di tutte le gare di tutte le specialità e categorie del Calendario FCI fino al 1 giugno 2020
Consiglio Federale - Le iniziative per sostenere l’attività
Il Consiglio federale della Federazione Ciclistica Italiana, che si è tenuto, in conference call, mercoledì pomeriggio, il primo in questo periodo di emergenza, si è aperto con il ricordo di Gian Carlo Ceruti, presidente della FCI dal 1997 al 2005, scomparso proprio ieri, e di tutte le vittime di Covid-19
I Giochi Olimpici Estivi di Tokyo riprogrammati dal 23 luglio all'8 agosto 2021
I Giochi Olimpici di Tokyo 2020 si disputeranno dal 23 luglio all'8 agosto 2021. Questa la decisione assunta oggi dal CIO, dal Comitato Organizzatore, dal Governo Metropolintano e dal Governo Giapponese. Contestualmente, con il Comitato Paralimpico Internazionale è stato stabilito che i Giochi Paralimpici si svolgeranno dal 24 agosto al 5 settembre.
Rinvio dei Giochi - Di Rocco: "Scelta saggia e opportuna"
La notizia del rinvio dei Giochi Olimpici di Tokyo al 2021 è stata annunciata oggi dopo l’intesa tra il Presidente del CIO Thomas Bach e il Primo Ministro del Giappone Abe Shinzo, per salvaguardare la salute degli atleti, di tutti i partecipanti ai Giochi Olimpici e della comunità internazionale.
I Giochi Olimpici di Tokyo rinviati al 2021
l Presidente del CIO Thomas Bach e il Primo Ministro del Giappone Abe Shinzo hanno deciso d'intesa di rinviare i Giochi della XXXII Olimpiade di Tokyo al 2021, per salvaguardare la salute degli atleti, di tutti i partecipanti ai Giochi Olimpici e della comunità internazionale
Rinviata la Vesuvio Mountainbike Race
L' ASD Vesuvio Mountainbike, in accordo con l'Ente Parco Nazionale del Vesuvio, vista la criticità del momento legata al coronavirus, comunica con profondo rammarico che la terza edizione della Vesuvio Mountainbike Race, in programma il 10 Maggio 2020, è rinviata a data da destinarsi.


Archivio completo »