Gravel

Tour delle Marche, quarta,quinta e sesta tappa

,



Contina l'avventura marchigiana di Ato e Giorgio. Appunti di viaggio della quarta,quinta e sesta tappa
Amandola-Grottammare, 100 Km-1200 dislivello:
Partiamo con molta calma. Fuori il tempo non ci da tregua: pioggia, ancora pioggia...
Ottima ed abbondante colazione alla pasticceria Belli, sita nella piazza principale di Amandola.
Un gatto “guercio” mi segue da quando usciamo di casa a quando ritorniamo: simpaticissimo!
Finalmente si parte!
Dopo pochi Km squilla il tel del Kapitano: il proprietario del BeB trova la mia divisa ancora appesa in casa e si offre gentilmente di portarmela: grande!
La pioggia perde di intensita’ ed escono meravigliosi e tanto attesi spiragli di sole.
Viaggiare in bici con il sole e’ tutta un’ altra cosa!
Raggiungiamo, tra gli altri, anche un bel paese di nome Tolentino con una delle piazze piu’ belle visitate: campanile con 3 quadranti e con fase lunare.
Il Comandante della Polizia Municipale ci consiglia anche la visita del Duomo di San Nicola, contenente forse erroneamente, un opera del Giotto.
Raggiungiamo verso sera Grottammare Alta, traguardo della ns. quarta tappa

Grottammare-Loreto, 137 Km-1500 dislivello
Finalmente la prima mattina di sole!
Partiamo gasati verso Fermo, paese abbarbicato su una collina con meravigliosa veduta.
Salendo verso fermo sento il mio pedale destro scricchiolare violentemente e giunto nella piazza non posso che accertare la rottura di una vite di tenuta.
Il negozio del paese e’ gestito da 2 ragazzi capaci e simpatici che mi “tarano” la mia Gravel e che mi sostituiscono le pedivelle. Dopo la foto di rito con loro, si riparte.
Verso il tardo pomeriggio raggiungiamo la splendida cittadina di Recanati, patria del poeta Giacomo Leopardi.
Durante le mie scuole elementari, precisamente in IV e con il Maestro Raffaele Marta, studiamo moltissime poesie a memoria che resteranno nei meandri della mia mente per tutta la vita.
Giacomo Leopardi il mio preferito ed appena giunto nel centro di Recanati e sotto la sua statua, non posso che recitare
 “Il Passero Solitario”
Bellissimo!!!!
Si parte per la vicina Loreto, che raggiungiamo in circa mezx’ora di pedalata sostenuta.
Loreto sara’ il traguardo della ns. quinta tappa.
La mattina di oggi, prima di partite per Senigallia, visitiamo la chiesa della Madonna nera, protettrice di tutti gli aviatori.
All’ interno opere maestose e bellissime, tra le quali e per l’ appunto, la Madonna Nera sorvegliata a vista da Polizia privata


Loreto-Senigallia, 135 Km-1650 dislivello
Partiamo da Loreto in discesa con direzione Monte Conero.
L’attacco dello stesso lo raggiungiamo in circa 1,30 h di pedalata sostenuta e da li’ una salita piuttosto ripida e continua ci permette di raggiungerne la vetta in circa 45 min.
In cima al Conero il Kapitano mi dice: “vuoi che scendiamo sui sentieri invece che sulla strada principale?”
“Certo!”, rispondo io
E giu’ con le ns. Gravel da 25 Kg.!
Discesa altamente tecnica anche se affrontata con la MTB, ma divertentissima.
Facciamo qualche ripresa e a volte Giorgio e’ costretto a rifarla per le kazzate che dico.
E quando non le dico si mette da solo a ridere e la ripresa va rifatta comunque.
Di sasso in sasso, raggiungiamo la base del Monte Conero e decidiamo per una buona merenda a Porto Novo, in spiaggia e meravigliati da una vista mozzafiato!
Visitiamo Ancona e proseguiamo per Senigallia. Il ns. alloggio e’ vicino alla famosa “Rotonda sul mare” del compianto Feed Bongusto.
Foto e via per doccia e cena.

Domani ultima tappa Senigallia-Fossombrone.
A domani
passaggio sul Conero
Tour delle Marche, quarta,quinta e sesta tappa
4453 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Ufficializzate le classifiche individuale e di società
Ufficializzate le classifiche individuale e di società per quanto concerne l’edizione 2022 del Gran Prix Centro Italia Mtb Giovanile, circuito che ha proposto cinque prove.
Tutto pronto per la Granfondo del Parco Regionale dei Monti Lattari
È tutto pronto o quasi dal punto di vista organizzativo con lo staff del Team Over the Top Bike in prima linea che ha predisposto i preparativi nel migliore dei modi.
Dal Giro d’Italia alla Wild Ride: in Valsugana la bici è regina
A pochi giorni dall’atteso passaggio del Giro d’Italia, la Valsugana si prepara a vivere un’estate indimenticabile all’insegna del ciclismo. Forte di un’offerta turistica ricca di sentieri e percorsi ciclopedonali, sono infinite le suggestioni a due ruote di un territorio come la Valsugana, ricco di una natura potente e ancora inesplorata, nella quale immergersi sia per gli appassionati del turismo attivo, sia per chi è in cerca di totale relax.
Ad Aleksei Medvedev e Sandra Mairhofer la 33ª Da Piazza a Piazza
Ancora un'occasione speciale la 33ª edizione della Da Piazza a Piazza e ancora un successo a Prato per la mountain bike che ha visto oltre 750 bikers, di cui poco meno di 450 hanno affrontato l'impegnativa distanza marathon di 60 Km, per scoprire il nuovo percorso che girava in senso contrario rispetto gli anni passati.
XCO Monti di Eboli, in archivio la terza edizione
Per la terza volta dal 2018, con in mezzo il doppio anno di pausa per l’emergenza sanitaria, la XCO Monti di Eboli ha fatto centro anche quest'anno nell’edizione della ripartenza. Tutti i partecipanti sono stati concordi nel ritenere che la manifestazione è stata organizzata perfettamente e che tutto si è svolto nel migliore dei modi per la gioia degli organizzatori della Rampikevoli Mtb.
Rindone Bike Park, il primo circuito per MountainBike e Gravel a Catania
Mancano pochi giorni dall’inaugurazione del Rindone Bike Park, il primo circuito per MountainBike e Gravel realizzato in prossimità della città metropolitana di Catania.


Altre Notizie »