Gravel

Bianchi presenta il nuovo modello Gravel Arcadex: Nature Amplified

,
photo credits ©Olafpix


Il modello in carbonio Arcadex porta sullo sterrato la velocità e l’estetica tipiche di una bici da strada, congiungendo l’animo umano all’universo naturale circostante


Per chi ama avventurarsi fuori dal sentiero tracciato senza rinunciare alla prestazione, Bianchi presenta il nuovo modello gravel in carbonio Arcadex, frutto dell’incontro tra il desiderio di contatto con la natura e il pedigree racing del DNA Bianchi. Arcadex è una gravel bike ad alte prestazioni, pensata per il ciclista moderno.
 
Il telaio in carbonio dell’Arcadex pesa 1.100 grammi (in taglia 55) ed è incredibilmente reattivo, sia che si tratti di esplorare nuove strade o di assecondare il gusto della competizione. Arcadex porta la velocità e l’estetica tipiche di una bici da strada al di fuori dalla striscia di asfalto, sviluppando il massimo della potenza da ogni pedalata, indipendentemente dal terreno.  
 
Il nome Arcadex trae ispirazione dalla leggendaria regione del mito classico Arcadia (ρκαδία), un luogo dove regnava l’armonia della natura. Arcadex coltiva lo stesso obiettivo: essere l’anello di congiunzione tra l’anima umana e l’universo naturale, attraverso un’esperienza sensoriale che va dalla freschezza delle colorazioni al calore dell’amicizia nelle uscite in compagnia.
Il telaio in carbonio dell’Arcadex pesa 1.100 grammi (in taglia 55) ed è incredibilmente reattivo alla guida (Credits: Olafpix)
Il telaio in carbonio dell’Arcadex pesa 1.100 grammi (in taglia 55) ed è incredibilmente reattivo alla guida (Credits: Olafpix)
GRAVEL IN STILE BIANCHI
 
La cura del dettaglio tipica di Bianchi approda nel mondo gravel con Arcadex. Il design del telaio è stato ottimizzato per favorire la performance dal punto di vista aerodinamico, mentre lo spazio per gli pneumatici da 700x42 o 650x47 permette di affrontare senza timori anche le superfici più irregolari.
 
Naturalmente, Arcadex è predisposta per l’installazione di parafanghi e portapacchi, in modo da poter diventare facilmente un mezzo per il bikepacking ad andature sostenute. L’integrazione con il telaio è stata curata nel dettaglio per impedire l’ingresso di fango e detriti.
Arcadex è disponibile in due varianti colore, entrambe ispirate alla natura incontaminata dove la bici è a proprio agio
Arcadex è disponibile in due varianti colore, entrambe ispirate alla natura incontaminata dove la bici è a proprio agio (Credtis: Olafpix)

Arcadex è disponibile con trasmissione manuale o elettrica, e una serie sterzo compatibile con ACR, mentre la linearità nella giunzione fra il telaio e l’attacco è assicurato dal tubo sterzo e dai distanziali customizzati. Il risultato è una sintesi perfettamente integrata di tutti i componenti.

Arcadex è disponibile in due varianti colore, entrambe ispirate alla natura incontaminata dove la bici è a proprio agio. La scelta è fra la versione “gold storm” e l’iconico celeste Bianchi, entrambe accompagnate da “blue note”, una tonalità intensa e di grande impatto. La verniciatura e la grafica contribuiscono a dare un ulteriore senso di dinamismo e di sfrontatezza, quasi a trasformare la bici in un’estensione dell’ambiente circostante. Veloce, anche quando è ferma.


 
Bianchi presenta il nuovo modello Gravel Arcadex: Nature Amplified
photo credits Olafpix
8302 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Ufficializzato il programma gare della due giorni di Torre Cajetani
Uno specchietto importante per le società, ed i bikers, impegnate nelle due giornate agonistiche del 25 e 26 febbraio in quel di Torre Cajetani, siamo in provincia di Frosinone, per la competizione nazionale off road del Gran Prix d’Inverno Mtb, e prima prova del circuito del Gran Prix Centro Italia Mtb Giovanile.
Trinacria Race, due anni di grandi eventi in arrivo
A Letojanni già si prepara il weekend tricolore, sarà una grande festa che porterà nella città messinese tutti i grandi nomi della mountain bike nazionale.
Tricolori Giovanili CX di Castello Roganzuolo: ecco i magnifici otto
A Castello Roganzuolo di San Fior è sceso il sipario sui Campionati Italiani Giovanili di Ciclocross che hanno visto il coinvolgimento di oltre 5.000 persone in due giorni e ben 467 atleti complessivi, oltre a 57 master
La Granfondo Valle del Nisi apre la stagione agonistica in Sicilia
Dopo le conferme della seconda edizione, in una data inedita, il 26 marzo 2023 ritorna la Granfondo Valle del Nisi, prima prova Coppa Sicilia XCP e prima tappa dei circuiti Mediterranea Mtb Challenge e Openspeed.
Coppa Italia Giovanile XCO: il 23 Aprile, start da Agrigento
Dopo il grande successo delle edizioni degli anni precedenti, per il terzo anno consecutivo torna ad Agrigento, nello splendido scenario della Valle dei Templi, la 1^ prova della Coppa Italia Giovanile stagione 2023 di Cross Country mountain bike, la gara é organizzata dalla Scuola di Ciclismo nella Valle della ASD Racing Team Agrigento con il supporto del Comitato Regionale Sicilia.
La XCO Borbonica Cup: il circuito MTB giovanile tra Puglia, Sicilia, Campania e Calabria
Il richiamo alla storia dei Borboni (monarchia assoluta che governò l’Italia meridionale dalla Restaurazione all’Unità d’Italia per 45 anni nell’Ottocento) ha ispirato nel 2023 la creazione di un nuovo circuito di mountain bike dedicato esclusivamente alle categorie esordienti e allievi.


Altre Notizie »