ETNA Extreme

E' Diego Arias Cuervo il nuovo re dell'ETNA Extreme

,
photo credits ©Alessandro Petralia


Alle sue spalle 470 bikers in una giornata epica


ETNA ExtremeIl sole, la pioggia, la grandine, la neve: non è mancato davvero nulla in questo 18 aprile 2021 per rendere quest’undicesima edizione dell’Etna Extreme una gara da leggenda.

Oltre 470 bikers provenienti da tutta Italia, e non solo, si sono sfidati sui ripidi pendii del versante sud dell’Etna, partendo dai 700 metri sul livello del mare di Nicolosi (CT) e scollinando oltre i 1700 metri, pedalando su un percorso duro e selettivo, ma soprattutto divertente dal primo all’ultimo metro con lunghi single track, fitti sottoboschi, sabbioni e deserti lavici.

A spuntarla sul tracciato Marathon da 62 chilometri e 2100 metri di dislivello è stato il colombiano della Giant Polymedical Diego Alfonso Arias Cuervo, che ha concluso le proprie fatiche in 2 ore e 47 minuti precedendo il compagno di squadra Leo Paez. I due colombiani hanno dettato il ritmo sin dalle prime battute: Paez scollinava in testa sia al primo GPM, quello di Serra Pizzuta Calvarina dopo 20 km, che al secondo GPM posto al 35° Chilometro precedendo di circa un minuto il connazionale. Fatale per il Campione del Mondo in carica la seconda discesa del Canalone del Tripodo: sul pendio molto tecnico Paez si è infatti reso protagonista di una caduta che gli ha fatto perdere il vantaggio su Cuervo che lo precedeva di due minuti sul traguardo.

Alle loro spalle è impazzata la battaglia tra Paolo Colonna (ASD Rolling Bike), Giuseppe Di Salvo (GDS Team Competition), Vincenzo Saitta (A&G Sporting Cycling Team) e Riccardo Chiarini (Team Torpado) con quest’ultimo che, avvantaggiandosi nelle discese, è riuscito a tagliare il traguardo in terza posizione. Tiratissima anche la gara femminile con Marie Claire Aquilina (Team Greens), che ha regolato con distacchi minimi le compagne di squadra Elisabeth Simpson e Alda Sinardo (Mongibello Mtb Team).

Nel percorso Gran Fondo da 45 chilometri e 1500 metri di dislivello, anch’esso tosto e molto tecnico, Roberto Semeraro (Team Eracle) chiudeva le sue fatiche in 2 ore e 20 minuti, precedendo Concetto Giannì (Driz Bikers 3000) e Pietro Mina (Team Bike Noto).

Cala così il sipario sull’undicesima edizione dell’Etna Extreme, con lo staff organizzativo che ringrazia tutti i partecipanti, i sostenitori e gli sponsor a cui da appuntamento al prossimo anno.
 

Marathon    169 classificati

1 ARIAS CUERVO DIEGO ALFONSO EL GIANT POLIMEDICAL OFFICIAL TEAM
2 PAEZ LEON HECTOR LEONARDO EL GIANT POLIMEDICAL OFFICIAL TEAM
3 CHIARINI RICCARDO EL TORPADO-SUDTIROL MTB PRO TEAM
4 DI SALVO GIUSEPPE EL ASD GDS TEAM COMPETITION
5 SAITTA VINCENZO UN A&G SPORTING CYCLING TEAM
6 COLONNA PAOLO EL ASD ROLLING BIKE
7 PELLEGRINO GIUSEPPE EL BERRIA RACING ITALIA
8 SPICA EMANUELE UN TEAM RACE MOUNTAIN
9 PRIVITERA ANDREA EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
10 FARNISI MIRKO EL SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM

vai ai risultati

Granfondo    265 classificati

1 SEMERARO ROBERTO ELMT TEAM ERACLE
2 GIANNÌ CONCETTO M2 ASD DRIZ BIKERS 3000
3 MINA PIETRO ELMT ASD-TEAM BIKE NOTO
4 ROMANA GAETANO JU TEAM RACE MOUNTAIN
5 FINOCCHIARO ANDREA JU ASDGIAMPAOLO CARUSO
6 PETRALIA LUIGI M1 ASD ANDREA TROVATO
7 PUGLISI ANTONINO M1 ASD LIOTRI ON THE ROCKS
8 PROSPERINI GIOVANNI ELMT ASD AMICI BIKE DONNALUCATA
9 MANCUSO GIANLUCA JU SPECIAL BIKERS ELIOS TEAM
10 MULE DOMENICO M3 ASD BIKE 1275

vai ai risultati

 
gruppo di testa - foto by Alessandro Petralia
gruppo di testa - foto by Alessandro Petralia
E' Diego Arias Cuervo il nuovo re dell'ETNA Extreme
photo credits Alessandro Petralia
14909 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

L'undicesima Marathon del Salento si decide in volata
Domenica a Torre San Giovanni, a due passi da Leuca Finibus Terrae, è andata in scena la festa salentina. Una festa a 360 gradi con musica, balli e persino i supereroi. Nulla lasciato al caso. MTB Casarano e Terrarussa, i team organizzatori dell'evento più partecipato del centro-sud Italia, amano stupire e anche questa volta ci sono riusciti. Il favore di atleti e accompagnatori è stato ancora una volta conquistato in pieno.
Stagione cross country, ecco tutti i titoli regionali 2024
Fervono i preparativi per la gara di domenica 21 Aprile a Montena di Giovi dove la società Bike & Sport è già all’opera per la prima prova di cross country, che segue a ruota la Over The Top che con successo lo scorso 7 aprile ha tenuto a battesimo le gare Point to Point / Marathon
Archiviata alla grande la tappa di Roccasale
Domenica 14 aprile, a Roccacasale il grande evento nazionale del 4° Memorial Teodora e Ludovico, seconda tappa del Grand Prix Centro Italia MTB Giovanile
Anche a Sinalunga Valdrighi non ha rivali
La stagione di Stefano Valdrighi sta raggiungendo connotati eccezionali. Dopo Orvieto, Monteriggioni, Argentario e Syrah, il portacolori del Bottecchia Factory team porta a casa anche l’edizione del trentennale della Sinalunga Bike, continuando la sua straordinaria collezione di successi nel 2024
Un campionato italiano Made in Sud
La data del 2 giugno è da tempo ben fissa nella mente dei bikers. Sono cinquantaquattro i giorni di allenamento a disposizione degli atleti che ambiscono ad indossare le prestigiose maglie di campione italiano mtb marathon.


Altre Notizie »