Trofeo dei Parchi Naturali

Castro Legend Cup: la mountain bike incontra la storia per regalarsi una giornata da sogno

,



TPN 2021Domenica 10 Ottobre a Castro (LE) andrà in scena la quarta edizione della Castro Marathon, da quest’anno Castro Legend Cup, valevole come decima e ultima prova del Trofeo dei Parchi Naturali 2021.Quella che si annuncia è una gara spettacolare in un contesto storico e paesaggistico “Parco Naturale Regionale costa Otranto-Leuca e bosco di Tricase” tra i più spettacolari d’Italia.

Due i percorsi: marathon da 73 chilometri e dislivello di poco superiore ai 1000 metri e granfondo da 51 chilometri e 700 metri di dislivello.

Percorsi semplici solo dal punto vista altimetrico, distanza e morfologia del territorio salentino daranno difatti fil da torcere ai bikers che si annunciano numerosissimi ai nastri di partenza.
La sfida ha inizio dal porto di Castro, poi occhi rivolti verso l’alto fino alla vetta di giornata, il Monte Mattia. Si entra finalmente tra i sentieri del Parco e gli occhi possono godere di scorci meravigliosi ma allo stesso tempo devono prestare la massima attenzione alle diverse insidie del percorso: fondi rocciosi e sconnessi che si alternano ai stradoni bianchi e ben battuti.
Non mancheranno gli strappi insidiosi: il “muraglione” e “Fraula” su tutti.

E poi ancora un selciato di età romana in leggera salita sino all’Abbazia San Nicola di Casole, monumento celato e misterioso di questa terra, primo simbolo ad essere distrutto dall’impero ottomano durante l’eccidio datato 1480.

Fatica ed emozioni si rincorrono e presto il colore rossastro dell’antica cava di Bauxite miscelato al verde della vegetazione lascerà tutti a bocca aperta.
Da qui Otranto con i suoi bastioni a picco sul mare è a due passi. Conquistata la Torre del Serpe, punto più a nord della gara, si riscende verso Castro, ma lo spettacolo non è ancora concluso.
Costeggiata la Baia delle Orte si raggiunge il faro di Punta Palascia, il punto più ad est d’Italia, dove si ha il piacere di ammirare l’alba prima che in qualsiasi altro angolo del Belpaese.
L’Albania, da qui, dista appena 70 km ed è ben visibile nelle giornate senza foschia.
Ora si scende in picchiata verso l'isolotto di Sant'Emiliano, nascosto da uno sperone di scogliera.
E poi sarà la volta di Porto Badisco, luogo simbolo della Grotta dei Cervi le cui cavità celano pitture rupestri uniche, e della fatidica mulattiera della Fraula (che si percorrerà per la seconda volta) che conduce all’antico basolato di età romana, un’arteria della Via Appia calabro-salentina.
Ancora single track per riprendere il poco fiato rimasto nei polmoni prima di affrontare in discesa la Serricella e la salita della scogliera all'interno del Guendalina (aperta solo la Domenica della gara).

Dopo un'ultima discesa tecnica ed un'altra impennata in salita lungo il "sentiero delle Striare" i bikers ritorneranno nuovamente su Monte Mattia e a Castro alta lungo le antiche Mura del Castello, luogo del ritrovamento dei resti del tempio dedicato a Minerva.

Un nuovo finale, del tutto inedito farà giungere gli atleti nuovamente nel porto di Castro e dopo una rampa in salita la manifestazione terminerà in Piazza Dante.

Voi non mancate, sarà una gara da LEGENDa…
Castro Legend Cup: la mountain bike incontra la storia per regalarsi una giornata da sogno
2893 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Palazzo San Gervasio il ciclocross pronto a stupire e a regalare emozioni con il Trofeo Re Manfredi
Con la novità dello status di gara nazionale FCI, l’impegno è davvero notevole perché oltre alla normale organizzazione dell’evento, valevole come quinta prova del Mediterraneo Cross e di campionato regionale FCI Basilicata, ci si prepara ad accogliere al meglio un gran numero di atleti e di società che provengono dalle regioni limitrofe ed anche da quelle più lontane.
Belvedere Marittimo a tutto ciclocross nel giorno dell’Immacolata Concezione
La sesta edizione del Trofeo Città di Belvedere coincide con il quarto appuntamento in seno al Mediterraneo Cross e la macchina organizzativa sta curando ogni dettaglio nei minimi particolari grazie al dinamismo dell’Asd Belvedere-Ciclone
Nel Salento nasce il progetto Leo Costruzioni Salis Bike
Il team Salis Bike ha una rosa di atleti che in ogni campionato fa incetta di risultati importanti. Tra questi c’è e c’era anche Elio Aggiano, l’allora ragazzo che già all’età di 10-12 anni mostrava il suo carattere ciclistico vestendo i colori della Delta Zero guidata dal coach Bovelli.
Quando il ciclocross incontra la neve: Fruet lancia lo spettacolo di Val di Sole
Il weekend appena trascorso ha coperto i Laghetti di San Leonardo a Vermiglio di una candida coltre nevosa. Mentre il termometro scende, sale a dismisura l’aspettativa per l’arrivo della Coppa del Mondo di ciclocross in Val di Sole, con la neve che sempre di più promette di essere l’ago della bilancia di uno spettacolo unico, quello che andrà in scena l’11 e 12 dicembre prossimi.
Filippo Fontana profeta in patria a Vittorio Veneto. Sara Casasola trionfa nella gara femminile
La 37^ edizione del Gran Premio Città di Vittorio Veneto, 3^ tappa del Master Cross Selle Smp, ha visto alla partenza più di 400 atleti. Il fango l’ha fatta da padrone, rendendo insidioso ogni centimetro di gara e costringendo gli atleti a scendere dalla bici in numerosi passaggi tecnici.
Domenica 5 dicembre ritorna il Ciclocross in Sicilia
Domenica 5 Dicembre si svolgerà la 2° prova del TRINACRIA CROSS FCI nella bellissima cornice della riserva naturale del bosco della Ficuzza, a due passi da Corleone (PA).


Altre Notizie »