Ciclocross Campania

Campania Cross: ad Eboli emozioni forti con il Ciclocross alla Masseria del Cuccaro

,
photo credits ©Tommaso Barbaro



L’efficace organizzazione del Bike Sport&Team, capitanata da Luciano Forlenza, ha dimostrato ampiamente di meritare per logistica e qualità tecnica del percorso sui “Monti di Eboli”: un anello di 2200 metri molto divertente, in alcune parti insidioso e selettivo tra zone boschive, i vigneti e le scalinate che non hanno dato respiro ai partecipanti di questo appuntamento valevole per il Campania Cross
, circuito di quattro gare promosso dal comitato regionale FCI Campania (debutto a Puglianello il 31 ottobre scorso, la gara di Eboli appena consegnata agli archivi, un’altra ad Eboli il 5 dicembre prossimo e la conclusione a Torre del Greco il 16 gennaio 2022 in concomitanza con l’epilogo del Mediterraneo Cross).

Ad esprimersi ai massimi livelli nelle gare dedicate alle categorie agonistiche Domenico Lo Piccolo (GS Palermo), Giovanni Russo (Federal Team Bike), Fabio Schirinzi (Mtb San Pietro Salis Bike), Giuseppe Gianni (Federal Team Bike) e Manuel Gaudioso (Cicloteam Valnoce) tra i G6 uomini, Alessandra Lauria (Team Bykers Viggiano) tra le G6 donne, Domenico Mangino (Team Bykers Viggiano), Manuel Riente (Asd Belvedere Ciclone), Mirco Sasso (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Roberto Fusco (Movicoast Sport e Turismo) e Rocco Mattia Orlando (Cicloteam Valnoce) tra gli esordienti secondo anno uomini, Luca Laguardia (Team Bykers Viggiano), Domenico Grotta (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Pierluca Perrone (Asd Belvedere Ciclone), Andrea Ruggiero (Federal Team Bike) e Fabrizio Rosario Briguori (Asd Belvedere Ciclone) tra gli allievi uomini, Chiara Radesca (Radesca Cycling Team), Alessia Presta (ASd Belvedere Ciclone) e Francesca Emilia Musci (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra le allieve donne, Giuseppe Cassano (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro), Antonio Fiorillo (Latella Sport), Luigi Alemanno (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali), Gabriele Sarro (Asd Belvedere Ciclone) e Mirko Agrosì (Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro) tra gli juniores uomini, Aurora Immacolata Falabella (Cicloteam Valnoce) tra le juniores donne,  Arturo Pegna (Aran Cucine Vejus), Raffaele Palese (Team Bykers Viggiano), Antonio Grosso La Valle (Asd Belvedere Ciclone) e Ramesse Moscatello (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali) tra gli under 23 uomini, Ilenia Matilde Fulgido (Cicloteam Valnoce) e Alessia Pia Gaudioso (Cicloteam Valnoce) tra le under 23 donne, Emanuele Aru (Aran Cucine Vejus), Domenico Chiarelli (Cicloteam Valnoce) e Nicola Falabella (Cicloteam Valnoce) tra gli élite uomini.

Protagonisti in positivo anche gli amatori di prima fascia/under 45 Gabriele Nigro (Bike&Sport Team) e Pellegrino La Manna (Federal Team Bike) tra gli èlite sport, Adriano Luciano (Cps Professional Team), Alessandro Gaudio (Bike&Sport Team) e Marco Cicala (Mtb Caserta) tra i master 1, Francesco Moschiano (Federal Team Bike) tra i master 2, Sandro Iovanella (Mtb Caserta), Cristian Iarriccio (Cps Professional Team) e Carlo Saracino (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino Vincenzo Nibali) tra i master 3.

Non hanno lesinato impegno ed energie al femminile Veronica Improta (Federal Team Bike) tra le master donna 2 ed Eleonora Cristina Valluzzi (Loco Bikers) tra le master donna 3, in contemporanea agli amatori di seconda fascia/over 45 con i podi per categoria di Ernesto Angelini (Asd Narducci-Team Edil Luigi Cofano), Angel Lisandro Callà (Cicloteam Valnoce) e Nunzio Spina (Vesuvio Bike-Raffaele Spina) tra i master 4, Francesco Masullo (Movicoast Sport e Turismo), Angelo Prospato (Comitato Territoriale Reggio Calabria Uisp) e Nicola Anastasio (Movicoast Sport e Turismo) tra i master 5, Giovanni Morzillo (GSC Moiano), Enrico Pella (Mtb Caserta) e Antonio Lorusso (Chialà Cycling Team Locorotondo) tra i master 6, Emilio Radesca (Bike in Tour Vallo di Diano) e Francesco Rinaldi (Policoro Bike-Cyclo Planet) tra i master 7, Ferdinando Panagrosso (Cicloo Carbonari Bikers), Tommaso Barbaro (GSC Baser Dilettantistico) e Giuseppe Abbondandolo (Tortora Bikes-Panthers) tra i master 8.

Luca Petrone, proprietario della Masseria del Cuccaro: La gara di ciclocross è nata un po’di tempo fa allo scopo di realizzare un piccolo tracciato per la raccolta della legna. Con l’amico fraterno Luciano Forlenza siamo riusciti a portare avanti questa scommessa del ciclocross per promuovere la mia struttura e le caratteristiche tecniche del circuito si sposavano perfettamente a questa fantastica disciplina. Di anno in anno, vogliamo alzare l’asticella della qualità perché sono un operatore turistico e ben venga il ciclocross come motivo di richiamo ed anche come biglietto da visita per il nostro territorio.

Luciano Forlenza per conto dell’organizzazione di Bike&Sport Team: L’evento di ciclocross è stato concepito per dare stimolo al movimento giovanile che ha bisogno di una visibilità notevole. Per questo ho raccolto l’invito di Pietro Amelia nel mettere in piedi questa manifestazione in collaborazione con i Rampikevoli, la Ciclistica Oliveto Citra e l’amico Luca Petrone, proprietario di questa incantevole masseria.

Pietro Amelia, responsabile del settore fuoristrada FCI Campania: Un successo di partecipazione oltre le aspettative con le squadre provenienti dalle regioni Campania, Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia, oltre alla presenza di un biker dalla Sardegna. Sono stato testimone in prima persona della soddisfazione degli atleti e maggiormente quella degli organizzatori di Bike&Sport Team e dei proprietari della Masseria del Cuccaro. Il percorso è stato riconosciuto valido in maniera unanime, come del resto l’organizzazione capitanata da Luciano Forlenza.
 
Campania Cross: ad Eboli emozioni forti con il Ciclocross alla Masseria del Cuccaro
photo credits Tommaso Barbaro
4717 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Braidot sogna l’apoteosi in Val di Sole: Obiettivo Coppa del Mondo
Il friulano portacolori del Team Santa Cruz-FSA sarà l’azzurro più atteso ai nastri di partenza del gran finale di Coppa del Mondo in Val di Sole (2-4 settembre), forte dei due successi di fila conquistati nel mese di luglio, a Lenzerheide e Andorra.
Young Guns
Quattro promesse della Mountain Bike italiana si raccontano in un'intervista esclusiva. Guarda ora il video con Giada Specia, Simone Avondetto, Filippo Fontana e Andreas Vittone.
Coppa del Mondo MTB 2023: Val di Sole in calendario dal 30 giugno al 2 luglio
La grande classica italiana di Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike regalerà spettacolo agli appassionati anche nel 2023. Nel calendario del massimo circuito mondiale, che dalla prossima stagione passerà alla gestione di ESO Sport – Warner Bros Discovery, c’è anche il grande appuntamento di Val di Sole, che nel 2023 si svolgerà dal 30 giugno al 2 luglio.
X-Legend: l’evento dell’anno si corre il 23 ottobre
Mancano circa due mesi e mezzo alla Castro Legend Cup, la finalissima tra i Trofei d’Italia. La festa della mountain bike nel Tacco più chic del Belpaese.
Sila EPIC : importanti variazioni sul regolamento
A rettifica di quanto espresso nel regolamento, riteniamo opportuno effettuare alcune variazioni.
Saitta ci prende gusto
La gara organizzata da Luciano Forlenza e dal suo team Bike & Sport è stata impegnativa, a differenza di quanto potevano raccontare i crudi dati tecnici: 42km e 1400m di dislivello.


Altre Notizie »