Coppa Toscana

Casagrande si esalta alla Costa Etruschi Epic

,



La 23esima edizione della Costa degli Etruschi Epic ha pienamente tenuto fede alle attese.
La quarta tappa della Coppa Toscana Mtb, valida anche per il circuito Rampitek, ha visto il meglio della mountain bike italiana su lunghe distanze confrontarsi come nelle altre tappe del circuito e ancora una volta si è avuto un vincitore diverso.

Questa volta non c’è stato grande gioco di squadra, i biker si sono dovuti confrontare sulla base delle proprie forze, per tanto che era l’equilibrio in campo.

Sui 70 km per 2.000 metri del tracciato con partenza e arrivo a Marina di Bibbona (LI), la soluzione si è trovata solo in volata con tre atleti a contendersi il successo e facendo leva su tutta la propria esperienza, l’ultracinquantenne Francesco Casagrande (Cicli Taddei) ha colto una delle più belle vittorie di queste ultimissime stagioni. E sembra strano dirlo per uno dei corridori più affermati nel ciclismo italiano, che dopo una clamorosa carriera su strada ha continuato a mietere vittorie anche nella Mtb. In 2h50’12” il toscano ha preceduto allo sprint l’ex iridato colombiano Leonardo Paez (Soudal Leecougan) e il norvegese Ole Hem (Wilier 7C Force) con Riccardo Chiarini, compagno di colori di Casagrande, quarto a un minuto davanti a Samuele Porro (Wilier Pirelli).

In campo femminile vittoria per Sandra Mairhofer (RDR Italia Leynicese) che non più tardi di una settimana fa all’Isola d’Elba si era laureata campionessa italiana di Triathlon Mtb.
In 3h22’42” l’altoatesina ha prevalso per 6’01” su Claudia Peretti (Olympia) e per 7’025” su Debora Piana (Team Cingolani).

Nel percorso medio, di 52 km per 1.300 metri, prima posizione assoluta per Tommaso Vanni che ha completato la grande giornata della Cicli Taddei. 2h06’28” il suo tempo finale con 2’42” su Luca Bertelli (Gs Avis Pratovecchio) e Mattia Barabasi (Donkey Bike Club) giunti nell’ordine. Alla veneta Luisa De Lorenzo Poz (Team Estebike Zordan) la vittoria femminile in 2h33’07”, alle sue spalle Elisa Federigi (Speedy Bike Work) a 4’56” e Denise Faziani (Team Essere) a 7’39”.

In totale gli arrivati sono stati 594 il che, in una domenica con tantissime concomitanze, è un numero cospicuo.
La Coppa Toscana Mtb non conosce soste, già domenica 22 maggio arriva la nuova tappa. La storica GF Da Piazza a Piazza a Prato.
 
Casagrande si esalta alla Costa Etruschi Epic
1307 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »