Internazionali d’Italia Series

Il rilancio di Juri Zanotti passa da La Thuile MTB Race

,
photo credits ©Michele Mondini


Superato l’infortunio alla mano, l’italiano è tornato al successo e ora è atteso dalla sfida ai massimi livelli a La Thuile MTB Race, ultima tappa di Internazionali d’Italia Series di sabato 25 giugno. “Qui si vince in salita, ma si può perdere in discesa”


L’argento iridato tra gli U23 conquistato in Val di Sole nel 2021 ha proiettato Juri Zanotti in una nuova dimensione: nuova squadra, il Team BMC MTB Racing, e la consapevolezza di essere annoverato tra i migliori prospetti della Mountain Bike mondiale. 
Quando tutto sembrava pronto per un ulteriore cambio di passo, il 23enne lecchese ha subito un grave infortunio alla mano nel primo Short Track di Coppa del Mondo in Brasile. Dopo una lenta ripresa, il ritorno all’attività agonistica, in Francia, e alla vittoria a Courmayeur, il biker lombardo prenderà parte al quinto e ultimo round di Internazionali d’Italia Series, in programma sabato 25 giugno a La Thuile.
 
La mano risponde bene, non ho più dolori, in realtà sto facendo più fatica a recuperare la condizione atletica”, ha spiegato Zanotti. – “Non mi sento ancora nella mia forma ottimale ma sono in crescita. In questa stagione sono approdato in un grande team, che non mi mette pressione. Il mio Team Manager è Julien Absalon, credo di essere in una posizione privilegiata. Mi sorprende ancora nel suo modo di approcciarsi a noi atleti, con gentilezza e umiltà. È un grande campione anche dal punto di vista umano. Un vero riferimento per me e per noi tutti.
 
Lo scorso anno, Zanotti è stato il primo degli azzurri nella gara Open maschile di La Thuile MTB Race chiudendo in quarta posizione, chiaro segnale di un eccellente feeling con l’anello disegnato da Enrico Martello. Il percorso di La Thuile è la perfetta sintesi della MTB moderna– ha spiegato il lombardo. – La gara si vince certamente in salita, in particolare c’è una rampa che fa sempre la differenza, ma si può perdere in discesa perché è fondamentale conoscere perfettamente il tracciato e saper guidare la bicicletta. Se sei veloce sul tecnico risparmi energia e watt ma il minimo errore può costarti la gara.
 
L’edizione 2021 di La Thuile MTB Race ha rappresentato un trampolino di lancio per la stagione di Zanotti, che successivamente si è classificato in seconda posizione agli Europei di Novi Sad e ai Mondiali in Val di Sole. La speranza dell’atleta del Team Absolute Absalon è ripetere questa escalation di grandi risultati. 
 
La seconda parte di stagione sarà molto importante per me. Il primo obiettivo è il Campionato Italiano in Valle di Casies ma non nego di aver messo il cerchietto rosso su Europei, Mondiali e sul gran finale di Coppa del Mondo in Val di Sole, ha concluso Zanotti.
 
Programma diviso su tre giorni per l’edizione 2022 di La Thuile MTB Race: nella giornata di venerdì 24 giugno, dalle 16.00 alle 18.00 si terranno i Campionati Italiani giovanili di Cross Country Eliminator.

La giornata di sabato 25 giugno sarà invece totalmente dedicata a Internazionali d’Italia Series con la gara Uomini JR alle 10.30, le competizioni femminili (JR ed Open) alle 12.30 e la prova Uomini Open alle 15.00.
Domenica chiusura con le competizioni giovanili di Cross Country (Uomini Esordienti alle 09.00, Donne Esordienti alle 10.00, Donne Allieve alle 11.00 e Uomini Allievi alle 12.30) e con i Campionati Italiani di XC Eliminator (categorie internazionali), dalle 15.30 alle 18.00.
Il rilancio di Juri Zanotti passa da La Thuile MTB Race
photo credits Michele Mondini


Ultimi Aggiornamenti

A Moschiano cresce l’attesa per il battesimo della nuova Moschiano Race Marathon
Nonostante qualche piccola difficoltà, procede a pieno ritmo l’allestimento e la preparazione della Moschiano Race Marathon che, per questa edizione, vedrà un imponente sforzo organizzativo da parte della Moschiano Mtb Adventure.
Italia sull’Olimpo, anzi, sull’Olympia. Marzio Deho campione del mondo assoluto. Andrea Righettini e Stefano Dal Grande vincitori della Dolomitica Marathon
ulla linea di partenza della Pineta, nella mattinata di oggi, sabato 25 giugno, c’era il mondo. Trenta nazioni rappresentate, 800 i partenti.In palio c’era la maglia iridata per la categorie master mtb, quella maglia dal fascino irresistibile: indossarla è un sogno, viverla, un’avventura unica. Per tutti e per tutto il mondo.
La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada Specia nuovi campioni di IIS
Con il gran finale di La Thuile, sabato 25 giugno si è conclusa la stagione 2022 di Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Cross Country MTB, che anche quest’anno ha offerto gare e protagonisti ai massimi livelli della disciplina a livello mondiale negli appuntamenti di San Zeno di Montagna, Nalles e Capoliveri, fino alla conclusione in Valle d’Aosta.
L’iridata Richards torna in Italia: a La Thuile per puntare al tris
Si va ormai delineando il campo dei rider e delle formazioni ai nastri di partenza di La Thuile MTB Race, la quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series. Sabato 25 giugno in Valle d’Aosta ci sarà anche la Campionessa del Mondo Evie Richards, che a La Thuile in questi anni ha fatto percorso netto, dominando entrambe le edizioni fin qui disputate di un evento che quest’anno ha conquistato la categoria UCI HC.
Dolomitica 2022. Vi presentiamo i favoriti
L’emozione della vigilia di un Mondiale ha un nome, anzi dei nomi. Vediamo quali sono quelli da seguire e … inseguire domani a Pinzolo, sui percorsi della Dolomitica 2022 UCI Marathon Masters MTB World Championships.
Fruet presenta il finale di Valsugana Wild Ride: “Sentieri fantastici da veri biker”
Non sempre la discesa è la parte più facile di un percorso. Chi è abituato a macinare chilometri in mountain bike lo sa: molto spesso dopo la salita si nascondono le insidie di un tratto veloce e tecnico che può fare davvero la differenza.


Altre Notizie »