Italia Bike Cup

Podio straniero all XC Città di Albenga

,



Giornata di sole primaverile a Campochiesa, per il ritorno dell’XC Coppa Città di Albenga valido quale seconda tappa dell’Italia Bike Cup Chaoyang.

Ancora una volta il campo di gara ligure ha ospitato non solo i migliori biker italiani, ma anche tanti team e campioni stranieri per quello che è stato un vero e proprio antipasto delle prossime gare internazionali, a cominciare dalla Coppa del Mondo.

Un lungo weekend, quello da vivere ad Albenga con il sabato riservato alle categorie assolute e giovanili e la domenica completamente dedicata alle prove giovanili.
La gara principale si è trasformata in una sfida fra ospiti, a conferma del livello eccelso della competizione. A lanciare il guanto di sfida è stato lo svizzero Thomas Litscher (Lapierre Mavic Unity) bronzo iridato in carica, ma è stato un fuoco di paglia. Dopo tre giri era in fuga il belga Pierre de Froidmont (Orbea Factory) con Litscher e il francese Antoine Philipp (Giant) a inseguire a 20”. De Froidmont non veniva più raggiunto per chiudere i 7 giri previsti in 1h25’41” con 23” sul danese Thomas Griot (Canyon) e 28” sull’altro danese Sebastian Carstensen Fini (Lapierre Mavic Unity), quarto il primo degli italiani, il viceiridato Daniele Braidot (Carabinieri Olympia Vittoria) a 1’45”. Nei primi 10 anche il suo compagno di colori Filippo Fontana 6° a 2’20” e Juri Zanotti (Bmc) 9° a 2’51”. Primo Under 23 l’austriaco Mario Bair (Trek) 5° a 2’08”.

Bellissima la gara femminile, con ben 75 atlete al via di cui poco meno della metà appartenenti alla categoria junior. A scattare con grande foga è stata Chiara Teocchi (KTM Protek Elettrosystem), vincitrice domenica scorsa della prima tappa della challenge a Verona, ma non ha potuto nulla quando su di lei sono rinvenute la campionessa d’Italia Martina Berta (Santa Cruz Rockshox) e la bellunese Giada Specia (Wilier Pirelli) che avevano saltato la prima prova per concomitanti impegni in Spagna. La Berta ha provato a scrollarsi di dosso la rivale, senza però riuscirci se non proprio nel finale, per evitare la volata. Vittoria quindi in 1h09’13” con 4” sulla Specia e 1’08” sull’olandese Anne Tauber, atleta che nel suo passato è stata anche sul podio europeo e mondiale. Per la Teocchi solo un 9° posto a 5’23”. Fra le Under 23 prima piazza per la danese Heby Sofie Pedersen (Wilier Pirelli) quarta a 2’04” mentre la gara junior ha premiato la campionessa d’Italia di ciclocross Valentina Corvi (Trinx) che in 59’32” ha prevalso per 45” su Elisa Lanfranchi (KTM Protek Elettrosystem).

Fra i pari età il migliore è stato Gabriel Borre, valdostano nuovo acquisto del KTM Protek Elettrosystem, autore di una gara sempre in testa conclusa con 32” su Davide Donati (Cicl.Trevigliese) e 38” sul francese Sofian Corniglion (Bagno Jo.We Omega). Per Borre la vittoria vale anche la leadership del circuito.

Nelle gare amatoriali questi i vincitori: Matteo Piacentini (Team Bike Palombara/ELMT), Nicola Savi (Pavanello Racing/M1), Michele Piras (Team Marchisio Bici/M2), Alberto Riva (Pavan Free Bike/M3), Mirco Balducci (Gc Tondi Sport/M4), Andrea Artusi (Pavan Free Bike/M5), Ignazio Cannas (Andorarace/M6), Claudio Zanoletti (Lissone Mtb/M7), Silvia Lizzi (Pol.Oltrefersina/MW).
Una giornata indimenticabile quella vissuta ad Albenga con oltre 1.000 biker al via nelle varie categorie.
E non finisce certo qui: domani giornata riservata alle categorie giovanili, si comincia già alle 9:45 con gli Esordienti 1° anno per finire alle 14:15 con gli Allievi 2° anno. E sarà ancora festa.
 
Podio straniero all XC Città di Albenga
7700 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

Adamo fa festa nel ritrovato XCO Città di Modica-Cyclò
La classica manifestazione ragusana, normalmente teatro dell’inizio della stagione per gli appassionati siculi, ha dovuto emigrare nel tempo, per non perdere un’edizione che avrebbe rappresentato un inopinato stop per la sua storia.
Il Re del Pollino è Tony Vigoroso
E' stata una edizione esaltante dal punto di vista dei partecipanti - oltre 400 da tutta Italia - e per la gara che ha regalato, in questa decima edizione della Marathon degi Aragonesi, un combattuto testa a testa, risolto solo grazie al single track che ha determinato la vittoria di Antonio Virogoso.
Il TPN ingrana la sesta
Questa domenica riparte il Trofeo dei Parchi Naturali. La challenge andrà in scena nel parco nazionale più grande d'Italia: il Pollino. Parco del Pollino, che sarà protagonista sia questo weekend che l'ultimo del mese, quello del 29 e 30 giugno.
Cresce l'attesa per gli Stati Generali della Ciclovia dei Parchi
Due momenti di confronto e approfondimento sul mercato turistico per costruire un piano d'azione e irrobustire le buone pratiche con stakeholders e operatori del settore. Sono questi il cuore pulsante e strategico dell'edizione 2024 del Pollino Bike Festival, in programma da domani 14 giugno fino a domenica 16 a Catasta.
La Ciclovia dei Parchi in Calabria entra in EuroVelo 7
I 545 km della Ciclovia dei Parchi in Calabria sono entrati a fare parte di EuroVelo 7, ovvero la Ciclovia del Sole (Sun Route) che collega Capo Nord a Malta con un itinerario di 7.650 km attraverso 9 paesi europei, di cui 2000 km si trovano in territorio italiano, da San Candido in Alto Adige alla Sicilia. L’iniziativa parte da FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, Coordinatore Nazionale EuroVelo in Italia dal 2011, che - in accordo con la Regione Calabria - ne aveva proposto la candidatura.
Tre percorsi per innamorarsi del Pollino
Si daranno battaglie a suon di pedalate i 450 bikers in arrivo sul Pollino per la decima edizione della Marathon degli Aragonesi, la gara in Mountain bike inserita nel calendario ufficiale del Trofeo dei parchi naturali, organizzata dall’Asd Ciclistica Castrovillari


Altre Notizie »