Campionati de Mondo Ciclocross

Sara Casasola: un sesto posto importante

,



L’olandese Fem Van Empel è Campionessa del Mondo delle elite nel ciclocross, però Sara Casasola si è fatta valere. Sul difficile circuito di Tabor (Repubblica Ceca) Sara è giunta sesta, a 2’59” dalla fuoriclasse Van Empel.

E’ un risultato importante considerando il periodo particolarmente difficile per Sara Casasola alle prese con una noiosa bronchite proprio nella fase nevralgica della stagione.

In Repubblica Ceca solo 4 grandi olandesi e una formidabile belga hanno preceduto la friulana della Fas Airport ServicesGuerciotti-Premac.
La gara iridata delle elite è finita così: prima Van Empel, seconda Lucinda Brand a 1’20”, terza a 1’54” Puck Pieterse, 4° posto per Ceylin Del Carmen Alavrado a 2’37”, in quinta posizione la belga Laura Verdonschot a 2’52”.

Il Mondiale “rosa” elite si sé svolto su un circuito lunghissimo e ricco di asperità; le atlete hanno percorso solo 4 giri. Sara è partita bene e al termine del primo giro era in sesta posizione, preceduta da 5 olandesi. Nel secondo giro la friulana ha superato e distanziato l’olandese Annemarie Worst, mettendosi in scia di Ceylin Del Carmen Alvarado. Per lunghi tratti la Casasola, che è Campionessa d’Italia in carica, ha pedalato in quinta posizione.

Ad un giro dalla conclusione Van Empel guidava la corsa con 1’03” sulla Brand, poi a 1’20” Puck Pieterse, a 1’51” Alvarado, Casasola quinta a 2’13” e Verdonschot sesta a 2’25”. Purtroppo nell’ultimo giro Sara ha accusato una comprendibile flessione di rendimento.

A metà dell’ultimo giro l’azzurra di Guerciotti ha ceduto la quinta posizione a Verdonschot. “Il sesto posto di Sara è un grande risultato!”, ha esclamato Alessandro Guerciotti, team manager della Fas Airport
Services-Guerciotti-Premac presente a Tabor.

La sesta posizione di Sara è anche il miglioro piazzamento ottenuto dalla Nazionale italiana del ct Daniele Pontoni nella prima giornata delle prove individuali a Tabor. Relativamente a prove per squadre, ieri l’Italia è giunta quinta nel team relay (staffetta mista) schierando tra l’altro Gioele Bertolini, Valentina Corvi ed Elisa Ferri, tutti esponenti del team di Paolo Guerciotti.

A Tabor la squadra Fas Airport Services – Guerciotti – Premac era altresì rappresentata nella gara femminile juniores: l’azzurra Elisa Ferri è giunta diciottesima, l’albanese Nelia Kabetaj cinquantesima. Domani, domenica 4 febbraio, per il team di Paolo Guerciotti a Tabor correranno lo junior Mattia Proietti Gagliardoni, la under 23 Valentina Corvi e l’elite Gioele Bertolini.
Sara Casasola: un sesto posto importante
1385 visualizzazioni


Ultimi Aggiornamenti

L'undicesima Marathon del Salento si decide in volata
Domenica a Torre San Giovanni, a due passi da Leuca Finibus Terrae, è andata in scena la festa salentina. Una festa a 360 gradi con musica, balli e persino i supereroi. Nulla lasciato al caso. MTB Casarano e Terrarussa, i team organizzatori dell'evento più partecipato del centro-sud Italia, amano stupire e anche questa volta ci sono riusciti. Il favore di atleti e accompagnatori è stato ancora una volta conquistato in pieno.
Stagione cross country, ecco tutti i titoli regionali 2024
Fervono i preparativi per la gara di domenica 21 Aprile a Montena di Giovi dove la società Bike & Sport è già all’opera per la prima prova di cross country, che segue a ruota la Over The Top che con successo lo scorso 7 aprile ha tenuto a battesimo le gare Point to Point / Marathon
Archiviata alla grande la tappa di Roccasale
Domenica 14 aprile, a Roccacasale il grande evento nazionale del 4° Memorial Teodora e Ludovico, seconda tappa del Grand Prix Centro Italia MTB Giovanile
Anche a Sinalunga Valdrighi non ha rivali
La stagione di Stefano Valdrighi sta raggiungendo connotati eccezionali. Dopo Orvieto, Monteriggioni, Argentario e Syrah, il portacolori del Bottecchia Factory team porta a casa anche l’edizione del trentennale della Sinalunga Bike, continuando la sua straordinaria collezione di successi nel 2024
Un campionato italiano Made in Sud
La data del 2 giugno è da tempo ben fissa nella mente dei bikers. Sono cinquantaquattro i giorni di allenamento a disposizione degli atleti che ambiscono ad indossare le prestigiose maglie di campione italiano mtb marathon.


Altre Notizie »